Incentivi 2010 anche per i mobili cucina ed elettrodomestici


E' stato approvato oggi 19 marzo 2010 dal Consiglio dei ministri il decreto con gli incentivi ai consumi e le misure fiscali che devono garantirne la copertura.

I contributi inizieranno il 15 aprile e l'accesso sarà consentito, su prenotazione, fino al 31 dicembre 2010 e fino ad esaurimento delle risorse. I consumatori potranno rivolgersi a un apposito call center di Poste Italiane con cui, oltre che con le banche, sarà firmata una convenzione per gestire le erogazioni.
Secondo quanto è stato approvato, sono previsti 85 milioni di euro per le abitazioni ad alta efficienza energetica, 58 milioni per l'acquisto dei mobili della cucina, 50 milioni per gli elettrodomestici, 35 milioni per le gru edili, 18 milioni per i trattori, 12 milioni per gli eco-scooter, 10 milioni per i motori nautica, 13 milioni per i rimorchi, infine 10 milioni per i motori ad alta efficienza energetica.

Per quanto riguarda i mobili: ci sarà uno sconto del 10% del costo e nel limite massimo di singolo contributo pari a 1.000 euro, per la sostituzione dei mobili per cucina in uso con cucine componibili ed elettrodomestici da incasso ad alta efficienza.
Se invece di cambiare la cucina sarà effettuata la singola sostituzione di un elettrodomestico, sarà prevista una serie differenziata di sconti. L' importante è che si tratti di acquisti di elettrodomestici ad alta efficienza energetica e dotati delle più aggiornate misure di sicurezza. Per le lavastoviglie lo sconto è del 20% fino ad un massimo di 130 euro, per i forni elettrici e i piani cottura il 20% fino a 80 euro, infine anche per la cappa elettrica il 20% fino a 500 euro.
Lo sconto viaggerà sul web e si bloccherà appena finiranno le risorse individuate dal decreto attuativo. Il venditore dovrà collegarsi ad un sito internet e fornire i dati identificativi e quelli dell'acquisto, in seguito dovrà fornire le fotocopie dei documenti di identità e copie degli scontrini emessi. L'operazione sarà però "automaticamente inibita in caso di esaurimento delle disponibilità del fondo".




Commenti

Post più popolari