Andamento mercato del mobile 2010



Dalle dichiarazioni del presidente di FederlegnoArredo, Rosario Messina, si prevede che il 2010 sarà un anno difficile per il legno-arredo con ordini per l'arredamento previsti intorno al 2% o nelle peggiori previsioni in lieve calo.
Il discorso è valido sia per la domanda interna che per quella estera.
L'inizio dell'anno in corso appariva dagli ordinativi promettente, tuttavia gli incentivi non sono bastati a risollevare il settore.
Infatti, nei mesi di febbraio e marzo è confermata una flessione pari al -3/4% mensile rispetto agli stessi mesi del 2009.
Mentre la situazione generalistica vede un calo generale, di segno opposto è la domanda di Cina e India.
«Da parte di questi due paesi – dice Messina – c'è un forte interesse verso i nostri mobili. Quest'anno si prevede di raddoppiare l'export verso questi mercati che rappresentano una quota bassa sul nostro business totale. Parliamo infatti di 70 milioni della Cina e di 25 milioni dell'India che dovrebbero diventare 140 milioni e 50 milioni».
Per il resto del mondo il problema, secondo Messina, è la mancanza di liquidità.
Il 2010 pertanto non sarà dunque l'anno del recupero, anzi, sembra peggiore del 2009.
L'unica difesa attuale da parte degli imprenditori resta quella di proporre sul mercato prodotti sempre di qualità ma con prezzi più competitivi senza osare al ritocco dei listini di vendita attuali.

Fonte: internet
testo: cmbmobili staff

Commenti

Post più popolari